Di altri spiriti guida. Poesie di Stefano Bortolussi, da I labili confini (Interno Poesia, 2016)

Qualche pezzo sparso dell’autore a pezzi sul prezioso blog Nuove Finzioni. La poesia che gira intorno, per dirla con Fossati.

Nuove Finzioni

tumblr_m3l59bbozw1r3sn0vo1_1280

CALYPTE ANNA

 Quanto spesso batte le ali il portento

di natura calando ogni mattina alla fontana

di pietre riprodotte e carezzate di muschio

e ignaro prendendole per vere

nell’ombra indecisa della pergola:

solo i pensieri più guizzanti e selettivi

frullano piumati davanti al raggio vago

dello sguardo diretto, per cambiare, verso l’altro.

È il dono, tra i molti, del mattino

sul lembo occidentale del tragitto,

la sorpresa sperata che si fa realtà

quando i passi indecisi si fermano,

per forza calma ma decisa di marea,

alla vista della schiuma.

*

VELELLLA VELELLA

 Migliaia di vele trasparenti sono sparse

sulla sabbia lappata dall’oceano

o disposte in file ordinate come dalla mano

di bambino divino e sfuggente, troppo piccolo

o forse gigantesco al punto da negare la visione

completa e razionale, l’osservazione in sé conclusa

di chi senza sapere assiste.

Nelle pareti della mareggiata che le ha consegnate

alle nostre attenzioni…

View original post 266 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...