Vertigini

image

 

Principale responsabile, insieme a A qualcuno piace caldo e a L’appartamento, del mio struggente amore per Billy Wilder, Frutto proibito (The Major and the Minor, 1942) è il primo film americano scritto e diretto da Wilder. Raccontando la storia di una giovane donna che è costretta a fingersi bambina per potersi pagare la tariffa ferroviaria da New York City a Stevenson, Iowa, questo piccolo, vertiginoso capolavoro prende una
storia che in altre mani sarebbe stata una sciocchezza vagamente scabrosa e la presenta, la mostra come attraverso uno schermo liquido e cangiante, facendola diventare continuamente altra da quello che sembra essere:
sfuggente, guizzante, sempre in movimento verso quel nodo percettivo che qualsiasi spettatore disposto allo stupore può riconoscere in sé, esattamente a metà strada fra ragione e sentimento.

Non si contano le volte che ho rivisto questo film, né quelle che l’ho inflitto ai miei più meritevoli amici, che a un certo punto, esausti ed esasperati, hanno smesso di esserlo (nel senso che hanno smesso di essermi amici, ma ora che ci penso, così facendo hanno anche cessato di essere meritevoli.)

Non poteva quindi mancare, da parte mia, il tentativo di ricreare la stessa vertigine in poesia, evocando questa sorta di Lolita ante litteram, il più romantico ma anche uno dei più sottilmente trasgressivi fra i film wilderiani. Tratti ancora dalla serie Sophisticated Comedies (Ipotesi di caldo, Book Editore 2001), i versi sono questi:

 

Rifuggi da imbarazzo,
mio maggiore, evoca
con due sillabe
rapide e doppie la tua dolce
testarossa sdraiata
a provocare sul suo segno:

iride accorta, discola
di sesso e di calzini
arrotolati a fingere
distanza da se stessa,
ti fa domande a cui
ora puoi rispondere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...